Sociologia dei sistemi simbolici (2019/2020)

Codice insegnamento
4S00817
Docente
Paola Di Nicola
Coordinatore
Paola Di Nicola
crediti
9
Settore disciplinare
SPS/08 - SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
Sem. 1A, Sem. 1B

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Conoscenza e comprensione 1. Il corso si pone l’obiettivo di dare agli studenti gli strumenti conoscitivi per comprendere le dinamiche sociali, culturali e politiche che hanno segnato la transizione alla modernità riflessiva. 2. In particolare, il corso si pone l’obiettivo di mettere a fuoco come i più rilevanti cambiamenti riconducibili a livello macro (livello istituzionale), si riflettono sulle biografie di vita individuale, sulle relazioni interpersonali e di genere e sul rapporto individuo-società (livello macro). Capacità di applicare conoscenza e comprensione 1. Al termine del corso di studi lo studente sarà in grado di utilizzare le conoscenze di natura sociologica (teorie, paradigmi di riferimento e risultati di ricerca empirica) per progettare interventi o coordinare servizi educativi in contesti socio-culturali con alti livelli di complessità. 2. In particolare, lo studente sarà in grado di utilizzare le conoscenze di natura sociologica alla luce dei più rilevanti processi di de-istituzionalizzazione e privatizzazione delle biografie di vita individuali.

Programma

A) Prima parte: nella prima parte del corso, il tema dei cambiamenti politici, culturali ed economici sarà approfondito a partire dal testo di A. Giddens, che mette in evidenza come le attuali dinamiche della modernità, in particolare i processi di disaggregazione dei sistemi sociali incidono sul concetto di fiducia, di rischio, sicurezza e pericolo. Prendono forma nuove configurazioni sociali (modernità riflessiva) e cambiano gli immaginari sociali.
Argomenti trattati:
- introduzione ai processi di globalizzazione
- l'ordine morale della modernità: razionalità, etica della responsabilità e del lavoro, impegno civico, la nascita della sfera pubblica e privata
- modernità/post-modernità: la radicalizzazione dei processi
- i limiti di una lettura della modernità solo come sviluppo dell'economia capitalistica
- come cambiano gli ambienti di fiducia e di rischio nel passaggio dalla società tradizionale alla società moderna
- il lato oscuro della modernità: burocratizzazione e totalitarismo

B) Seconda parte: nella seconda parte del corso si affronterà il tema della modernità riflessiva a partire dalla prospettiva dell' economicismo e del privatismo.
Argomenti trattati:
-i nuovi immaginari sociali: la riscoperta dei sentimenti, etica dell'autorealizzazione, privatismo, disimpegno civico ed economia come realtà oggettivata
- i cambiamenti nelle relazioni intime e familiari: privatizzazione e de-istituzionalizzazione della famiglia, nuove forme familiari e nuove forme della genitorialità
- la commercializzazione della vita intima
- la società del rischio: privatizzazione dei rischi sociali

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
S. Sasken Espulsioni Il Mulino 2015
Paola Di Nicola Famiglia: sostantivo plurale. Nuovi orizzonti e vecchi problemi (Edizione 2) Franco Angeli 2017 9788891759672
C. Taylor Il disagio della modernità Laterza 2011
R. Castel Incertezze crescenti Editrice socialmente 2015
Antony Giddens Le conseguenze della modernità (Edizione 1) Il Mulino 1994
S. Moller Okin Le donne e la giustizia (Edizione 1999) Dedalo 1999
A. Russel Hochschild Per amore o per denaro Il MUlino 2006

Modalità d'esame

Modalità didattiche: lezioni frontali e lavori (discussione) di gruppo sui temi trattati.
Modalità di valutazione per gli studenti frequentanti. Sono previste due prove scritte: una alla fine della parte generale ed una seconda a fine corso.
- Prima prova: tre domande aperte sulle più rilevanti dinamiche di cambiamento individuate da A. Giddens e C. Taylor
- Seconda prova: analisi critica di un articolo di giornale (settimanale o mensile) che sintetizzi un processo o un problema socialmente rilevante, al fine di dimostrare autonomia di giudizio rispetto ai temi proposti e sviluppati nell’ambito del corso.

Alla fine di ogni prova il docente propone un voto e quindi un voto finale dato dalla media delle due valutazioni singole: lo studente può accettare il voto finale proposto o chiedere di fare una integrazione orale.
Modalità di valutazione per gli studenti non frequentanti: Esame orale.
Nella valutazione orale verranno certificate le seguenti conoscenze e competenze:
- conoscenza delle più rilevanti dinamiche della modernità riflessiva;
- capacità di porsi nelle diverse prospettive di analisi (il livello micro delle relazioni interpersonali, il livello meso delle relazioni tra gruppi, il livello macro degli immaginari sociali,) per tematizzare i cambiamenti sociali in atto (dimostrare di avere compreso le prospettive di analisi);
- capacità di sviluppare autonomia di giudizio rispetto ai temi proposti e sviluppati nell’ambito del corso, tenendo presente le diverse teorie e prospettive.

Testi per l’esame (frequentanti attending students) (Reading List):
Parte generale
1. A. Giddens, Le conseguenze della modernità, Il Mulino, Bologna, 1994
2. C. Taylor, Il disagio della modernità, Laterza, Bari-Roma, 2011

Parte monografica
3. P. Di Nicola, Famiglia: sostantivo plurale, II edizione aggiornata, FrancoAngeli, 2017
4. A. Russel Hochschild, Per amore o per denaro, Il Mulino, Bologna, 2006
5. R. Castel, Incertezze crescenti, Editrice Socialmente, Bologna, 2015.

Programma per non frequentanti – no attending students
Gli studenti non frequentanti aggiungono al programma uno dei seguenti testi a loro scelta:
- S. Moller Okin, Le donne e la giustizia. La famiglia come problema politico, Dedalo, Bari, 1999
- S. Sasken, Espulsioni. Brutalità e complessità dell’economia globale, Il Mulino, Bologna, 2015
- P. Di Nicola, C. Lonardi, D. Viviani, Forzare la mano. Natura e cultura nella procreazione medicalmente assistita, FrancoAngeli, Milano, 2018.