Filosofia morale (2019/2020)

Codice insegnamento
4S00765
Docente
Andrea Nicolini
Coordinatore
Andrea Nicolini
crediti
6
Settore disciplinare
M-FIL/03 - FILOSOFIA MORALE
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
Sem. 2A dal 17-feb-2020 al 28-mar-2020.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Conoscere alcuni dei principali assetti etico-assiologici che stanno alla base della filosofia morale come disciplina teorica e pratica. Ripercorrere alcuni significativi momenti storico-filosofici che hanno visto la formazione morale dell’individuo occidentale, allo scopo di comprenderne le ragioni storiche e gli impatti sociali che ne sono derivati. Essere in grado di assumere una prospettiva critica nei confronti delle tradizioni, dei modelli di pensiero che vi sono implicati e dei problemi morali che da esse sono emersi. Riflettere sui problemi morali odierni, personali e sociali, perché anch’essi richiedono di essere.

Programma

Le forme del negativo: male, sofferenza, perversione.

Che cosa è il negativo? Perché la filosofia morale ha sempre sentito il bisogno di indagarne le forme? Il corso si prefigge di mostrare tre delle sue forme - male, sofferenza, perversione - per comprendere che genere di rapporti esse intrattengano con l'essere umano e che genere di riflessione morale possa emergere dal loro confronto.

Bibliografia (provvisoria):
AAVV, Il libro di Giobbe, SE, Milano 2009.
G. Deleuze, Il freddo e il crudele, SE, Milano 2017.
G. Bataille, L'erotismo, SE, Milano 2017.

Filmografia (provvisoria):
Il posto delle fragole (Bergman, 1957)

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Gilles Deleuze Il freddo e il crudele SE 2014
AAVV Il libro di Giobbe SE 2009
G. Bataille L'erotismo SE 2017

Modalità d'esame

Per superare l’esame gli studenti dovranno dimostrare di:

- possedere una sufficiente padronanza dei temi, degli strumenti concettuali, dei percorsi riflessivi presentati dai testi in bibliografia d’esame;
- possedere la capacità di ripercorrere e rielaborare in maniera sufficientemente rigorosa e soggettivata i testi in bibliografia d’esame.
Per tutti gli studenti, frequentanti e non frequentanti, la prova consisterà in un esame orale che verterà sull’intero programma e che esprimerà la valutazione dell’apprendimento con votazione in trentesimi.