Fondamenti di chimica ed educazione ambientale - EDUCAZIONE AMBIENTALE (2018/2019)

Corso a esaurimento (attivi gli anni successivi al primo)

Codice insegnamento
4S001190
Docente
Marisa Bonafini
crediti
4
Settore disciplinare
BIO/07 - ECOLOGIA
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
Sem. 2B dal 8-apr-2019 al 18-mag-2019.

Per visualizzare la struttura dell'insegnamento a cui questo modulo appartiene, consultare * organizzazione dell'insegnamento

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Conoscenza e capacità di comprensione
Al temine del corso lo studente dovrà
conoscere i principali modelli teorici dell'educazione ambientale;
conoscere scientificamente le questioni ecologiche;
conoscere la dimensione eco-sistemica dell'ambiente;
conoscere la normativa relativa all'educazione ambientale;
conoscere i passaggi necessari per sviluppare un progetto educativo per la fascia 6-10 anni;
Conoscenza e capacità di comprensione applicata
Al termine del corso lo studente dovrà saper:
utilizzare gli strumenti dell'osservazione scientifica,
progettare, gestire, valutare secondo un modello sistemico percorsi di educazione ambientale in ordine a finalità, obiettivi educativi, prerequisiti, metodologie didattiche;
individuare le modalità di attivazione delle sinergie con le agenzie
extrascolastiche territoriali;
collegare le conoscenze con le competenze per la progettazione/svolgimento delle attività educative.
Autonomia di giudizio
Al termine del corso gli studenti avranno acquisito
la capacità di esaminare i diversi paradigmi culturali che sottostanno alle proprie idee di natura,ambiente, qualità della vita;
la capacità di analizzare criticamente gli interventi formativi progettati, individuandone punti di miglioramento e potenzialità;
la capacità di problematizzare il reale e le proprie visioni del mondo;
la capacità di pensare per relazioni e di riflessione metacognitiva
Abilità comunicative
Al termine del corso gli studenti dovranno:
saper utilizzare in modo consapevole il linguaggio specifico dell'ecologia;
sapersi confrontare in modo costruttivo con le visioni altrui;
saper comunicare e argomentare alle
famiglie degli alunni e ai referenti extrascolastici le proprie scelte curricolari;
essere in grado di documentare gli
interventi e le attività didattiche con differenti modalità comunicative.
Capacità di apprendere
Al termine del corso gli studenti dovranno: 
saper analizzare le diverse tipologie progettuali al fine di incontrare le esigenze dei diversi stili di apprendimento;
essere in grado di reperire fonti necessarie a sviluppare modalità progettuali efficaci;
porsi nell'ottica della formazione permanente;
essere in grado di costituire con i colleghi comunità di pratiche e di dialogo.

Programma

Percorso formativo che ruota attorno all’idea chiave che l’educazione ambientale porti ad un nuovo modo di vedere la realtà e di porsi nel mondo come ricerca del proprio ben-essere. “Tale educazione non coincide solo con l’insegnamento delle scienze naturali, né si limita a fornire nozioni riguardo all’ecologia, ma , pur comprendendo tutto ciò, deve proporsi come un’alfabetizzazione nuova, l’alfabetizzazione ecologica che tocca più o meno da vicino i contenuti e le metodologie di molte discipline.” ( Vanna Iori in “ Pedagogia al limite” pag.221 – La Nuova Italia -)


FINALITA’ DEL CORSO
Il corso propone di offrire una base pedagogico-didattica che consenta di sviluppare approcci innovativi nei confronti dell’ambiente naturale attraverso la valorizzazione delle risorse territoriali ed esplorando molteplici aspetti:
percettivo – sensoriale;
cognitivo;
emotivo;
estetico;
etico.

PROGRAMMA DEL CORSO
Il programma non avrà un’impostazione rigida e predefinita, ma, partendo dalla rilevazione delle conoscenze pregresse dei/delle partecipanti, si svilupperà secondo un approccio multidimensionale per esplorare i seguenti contenuti:
radici culturali dell’educazione ambientale;
problemi connessi all’educazione ambientale;
evoluzione della ricerca educativa nel campo dell’e/a;
prospettive di ricerca aperte;
fondamenti per un’educazione ecologicamente orientata.

METODOLOGIA
Alle lezioni teoriche di base si intercaleranno uscite sul territorio e laboratori di pensiero nel corso dei quali le riflessioni dei presenti costituiranno le idee –guida del discorso. In linea generale il corso sarà scandito da
rilevazione delle preconoscenze;
lezioni teoriche a carattere espositivo;
escursioni in ambienti naturali (almeno due);
laboratori di discussione;
visione e analisi critica di materiale filmico;
stesura di un diario per “partire da sé, stare presso di sé e non alienarsi nel pensiero dell’altro”.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Docente del corso Dispensa e appunti del corso 2018
Luigina Mortari La materia vivente e il pensare sensibile Mimesis - Milano 2017 978-88-5754-008-5
Duccio Demetrio La religiosità della Terra - Una fede civile per la cura del mondo Raffaello Cortina 2013

Modalità d'esame

La valutazione sarà differenziata.
Per i/le frequentanti: stesura di un diario di bordo.
Per i/le non frequentanti: elaborato scritto per verificare le conoscenze e le competenze apprese.





Per ricevimenti o chiarimenti contattare la docente ai seguenti indirizzi e mail:

marisa.bonafini@univr.it
marisa.bonafini@libero.it

Opinione studenti frequentanti - 2017/2018