Educazione e letteratura per l'infanzia (2018/2019)

Codice insegnamento
4S003487
Docente
Silvia Blezza
Coordinatore
Silvia Blezza
crediti
6
Settore disciplinare
M-PED/01 - PEDAGOGIA GENERALE E SOCIALE
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
Sem. 2B dal 8-apr-2019 al 1-giu-2019.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Obiettivi culturali:
La Letteratura per l’infanzia e l’adolescenza, definita in alcuni casi anche “giovanile” o “per ragazzi”, è un settore di ricerca e un ambito editoriale che riguarda i diversi tipi di narrazioni letterarie rivolte ai bambini, ragazzi, preadolescenti, adolescenti e giovani adulti (fino a 16/18 anni), ma anche opere di divulgazione, teatrali, albi e libri illustrati, fumetti, graphic novel, ecc.
La disciplina riveste un ruolo educativo importante per i bambini, i ragazzi e i giovani, in quanto, proprio come la letteratura tout court, assolve ad una profonda funzione conoscitiva e formativa sotto il profilo umano. Questa letteratura, soprattutto se di qualità, consente in modo del tutto peculiare, sia attraverso la scrittura che l’immagine, di conoscere se stessi e il mondo, di penetrare nella complessità dell’animo umano e dei diversi contesti socio-culturali. Anche senza la mediazione dell’adulto la letteratura per l’infanzia permette al piccolo e al giovane lettore di auto-formarsi, di avere cura della propria vita e della propria mente, di maturare l’identità attraverso l’identificazione e la riflessione generate dalle narrazioni.
LA LETTERATURA PER RAGAZZI, NELLA SUA MIGLIORE PRODUZIONE, E' RICCA DI OPERE CROSSOVER, CIOE' ROMANZI E ALBI ILLUSTRATI"PER TUTTE LE ETA'", CHE SI POSSONO USARE IN CONTESTI EDUCATIVI DEL TERRITORIO ANCHE CON ADULTI E ANZIANI.

Obiettivi formativi:
a) Conoscenze:
- epistemologia della disciplina in un quadro interdisciplinare, con particolare sguardo alla relazione tra pedagogia e letteratura;
- principali scrittori classici della Letteratura per l’infanzia e l’adolescenza a livello nazionale e internazionale;
- cenni di sviluppo storico della Letteratura per l’infanzia italiana, in relazione a quella straniera, per cogliere i cambiamenti nelle funzioni educative;
- aspetti innovativi e letterariamente qualificanti della letteratura contemporanea italiana e straniera (tendenze, tematiche, personaggi e scritture);
- criticità dell’editoria per bambini e per ragazzi;
- della produzione di albi (picturebooks) e libri illustrati per le diverse fasce d’età, compresi gli adolescenti, i giovani adulti e gli adulti
- la letteratura young adult per adolescenti e giovani adulti

b) Comprensione:
- rinnovata funzione educativo-formativa della Letteratura per bambini e ragazzi;
- profonda relazione tra opera di narrativa e contesto storico e culturale di cui è espressione;
- criteri di analisi necessari per valutare criticamente un’opera letteraria;
- bisogni di conoscenza e di autorealizzazione che la letteratura soddisfa nei bambini e nei ragazzi;
- importanza della qualità (strutturale, linguistica e iconica) delle opere ai fini di una crescita umana arricchemte;
- funzionamento dei simboli narrativi come strumento di comunicazione e di riflessione;
- complessità dell’editoria per ragazzi contemporanea.

c) Capacità di applicazione:
- utilizzo di specifici criteri di scelta per individuare opere di qualità (verbale e iconica), distinguendole da prodotti commerciali, omologati e omologanti;
- capacità di scegliere e consigliare, sia agli adulti che ai destinatari-lettori, opere (classiche e contemporanee) adatte alle diverse età e agli interessi dei singoli soggetti;
- capacità di selezionare libri ed albi illustrati da inserire in progetti educativi attuati in ambiti extrascolastici (biblioteche, centri culturali, ospedali, centri estivi, ludoteche, asili nido, ecc.);
- capacità di fornire consulenza a genitori e familiari, nonché ad operatori che lavorano sul territorio, in merito alle rinnovate funzioni della letteratura per l’infanzia ed ai prodotti da scegliere in modo mirato e critico.

Programma

Definizione, ambiti, generi della Letteratura per l’infanzia e l’adolescenza (0-16/18 anni). Breve excursus storico della Letteratura per l’infanzia in Italia per comprendere il cambiamento e l'evoluzione. Aspetti innovativi e originali della migliore letteratura contemporanea italiana e straniera: tematiche, personaggi e scritture. Rinnovata funzione educativo-formativa della migliore Letteratura per bambini, ragazzi e giovani. Il pensiero filosofico dei bambini e ragazzi nella produzione contemporanea. Aspetti critici dell'editoria contemporanea.
Albi illustrati (picturebook) per tutte le età, anche adulti e anziani. Gli albi illustrati come laboratori di emozioni. Il problema dei “classici”. L’opera e la produzione di Astrid Lindgren. Cenni di rilettura critica di alcuni “classici” (Pinocchio di Collodi, Gianni Rodari, Roald Dahl). Romanzi crossover per giovani, fruibili a tutte le età, compresi adulti e anziani.

Testi d'esame:
- S. Blezza Picherle, Letteratura per l'infanzia e l'adolescenza. Una narrativa per crescere e formarsi, Verona, QuiEdit, edizione 2019 (disponibile ad aprile 2019).
- R. Silva, Insegnare a Hogwarts. Comprendere il fantasy per indirizzare l'agire educativo, Verona, Cortina, 2015.
- L. Ganzerla L., Munari, François, Lionni. L’albo illustrato entra nella contemporaneità. In: Caso R. (a cura di), Le Meraviglie nel Paese di Alice. Libri e letture per l’infanzia., Canterano (Roma), Aracne, 2018, pp. 107-138.
- Una relazione critico-letteraria su 2 opere di letteratura: elenco e criteri saranno indicati ad inizio del corso.

Modalità d'esame

I TESTI D'ESAME Saranno comunicati ad inizio corso al fine di proporre eventuali volumi significativi pubblicati nel periodo precedente le lezioni.
È prevista la stesura di una relazione critica in cui si analizzeranno e si confronteranno due opere. I criteri di analisi, l’elenco delle opere su cui effettuare il lavoro, le modalità di stesura della relazione saranno spiegate verso la fine delle lezioni e tramite avviso on line. La relazione verrà portata il giorno dell'esame scritto.

ESAME: prova scritta della durata di due ore, strutturata sotto forma di domande aperte (4 o 5) relative ai testi d’esame. Sono richiesti molti contenuti specifici, definizioni precise, spiegazione e argomentazione di concetti, nomi di opere, scrittori e studiosi citati nei testi. Si consiglia, prima di fare l’esame, di venire in studio dalla docente per vedere un compito-tipo e chiedere consiglio, perché le “domande aperte” non sono uguali per tutti i docenti.
Il giorno dell'esame si porta la relazione critica sulla comparazione di due opere di narrativa.
Indicazioni per uno studio efficace saranno fornite durante le lezioni, tramite avviso sul web e durante il ricevimento studenti.

Opinione studenti frequentanti - 2017/2018