Storia moderna (2018/2019)

Codice insegnamento
4S00886
Docente
Marina Garbellotti
Coordinatore
Marina Garbellotti
crediti
6
Settore disciplinare
M-STO/02 - STORIA MODERNA
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
Sem. 2A dal 18-feb-2019 al 30-mar-2019.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Acquisire la consapevolezza che ogni aspetto della nostra società è l’esito di un processo storico. Conoscere "l’altro" attraverso il confronto col passato, al fine di rendere l’educatore più consapevole dei mutamenti storici e dei connessi condizionamenti culturali e sociali. Acquisire le conoscenze basilari del metodo e degli strumenti del lavoro dello storico. Sapere contestualizzare i processi e i fenomeni storici in relazione alla realtà circostante. Sviluppare senso critico e autonomia di giudizio, al fine di cogliere le influenze storiche e culturali dei diversi fenomeni e poterne tenerne conto sia nei progetti educativi sia nel rapporto con "l’altro".

Programma

Dopo aver illustrato le metodologie di indagine e le fonti della disciplina, il corso si propone di indagare la concezione e il ruolo della donna in famiglia e nella società lungo i secoli XVI-XIX, per coglierne gli elementi di continuità e quelli di discontinuità con il presente. In particolare verranno trattati i seguenti temi:

la costruzione della presunta inferiorità femminile;
il ruolo della donna in ambito familiare e sociale;
il concetto di maternità;
la violenza contro le donne.

Metodi didattici

La modalità didattica prevalente sarà la lezione frontale col supporto di slides, intervallata da laboratori di analisi delle fonti, da momenti di confronto/discussione, e da incontri a carattere seminariale. Si prevede inoltre una visita/lezione in archivio.

Testi di riferimento per le/gli studenti frequentanti:

- P. Prodi, La storia moderna, Bologna, il Mulino, 2005;
- il materiale fornito durante le lezioni.

Testi di riferimento per gli studenti non frequentanti:

- S. Luzzato (a cura di), Prima lezione di metodo storico, Roma – Bari, Laterza, 2010;
- P. Prodi, La storia moderna, Bologna, il Mulino, 2005.

Due testi a scelta tra i seguenti per le/gli studenti frequentanti e per le/gli studenti non frequentanti:

A. Bellavitis, Il lavoro delle donne nelle città dell'Europa moderna, Roma, Viella, 2016.
M. Cavina, Nozze di sangue. Storia della violenza coniugale, Roma-Bari, Laterza, 2018.
M. Carboni, Le doti della “povertà”. Il Monte del Matrimonio di Bologna (1583-1796), Bologna, il Mulino, 1999.
N. Filippini, Generare, partorire, nascere. Una storia dall’antichità alla provetta, Roma, Viella, 2017.
S. Feci, L. Schettini (a cura di), La violenza contro le donne nella storia. Contesti, linguaggi, politiche del diritto (secoli XV-XXI), Roma, Viella, 2017.
A. Lirosi, Libere di sapere. Il diritto delle donne all'istruzione dal Cinquecento al mondo contemporaneo, Roma, Storia e Letteratura, 2016.
D. Lombardi, Storia del matrimonio dal medioevo a oggi, Bologna, Il Mulino, 2008.
F. Terraccia, In attesa di una scelta. Destini femminili ed educandati monastici nella Diocesi di Milano in età moderna, Roma, Viella, 2012.

Modalità d'esame

L’obiettivo della prova d’esame consiste nel verificare il livello di raggiungimento degli obiettivi formativi precedentemente indicati. In particolare le/gli studenti dovranno dimostrare di:

- essere in grado di contestualizzare i processi storici e di interpretarli criticamente;
- esporre le proprie argomentazioni in modo rigoroso, impiegando un linguaggio appropriato e scientifico.

La valutazione degli apprendimenti avverrà attraverso un colloquio orale che per le/gli studenti frequentanti verterà sugli argomenti sviluppati a lezione, sul materiale fornito ed esaminato a lezione, e sui testi di riferimento indicati nel programma, mentre per le/gli studenti non frequentanti il colloquio orale si baserà testi di riferimento indicati nel programma.

Opinione studenti frequentanti - 2017/2018