Sociologia e ricerca sociale (2018/2019)

Codice insegnamento
4S003175
Crediti
12
Coordinatore
Luca Mori
L'insegnamento è organizzato come segue:
Modulo Crediti Settore disciplinare Periodo Docenti
METODI DI RICERCA SOCIALE 6 SPS/07-SOCIOLOGIA GENERALE Sem. 1B Cristina Lonardi
SOCIOLOGIA 6 SPS/07-SOCIOLOGIA GENERALE Sem. 1A Luca Mori

Obiettivi formativi

Obiettivi generali
Conoscenza e comprensione
- conoscenza e comprensione delle determinanti del benessere bio-psico-sociale delle persone (con particolare riguardo all’approfondimento dei problemi sociali più di frequente trattati dai professionisti)
- conoscenza e comprensione dei principali processi di mutamento sociale
Capacità di applicare conoscenza e comprensione
- capacita di collocare le criticità rilevate a proposito della propria utenza entro le più ampie dinamiche di mutamento sociale
- progettare e svolgere ricerche sociali atte ad approfondire i problemi e i bisogni di un determinato territorio
- interpretare le cause alla radice dei bisogni rilevati e distinguerne le matrici sociali, quelle famigliari e quelle più propriamente personali seguendone altresì gli intrecci e le reciproche azioni di rinforzo.

Obiettivi specifici
Il corso si propone un duplice obiettivo. In primo luogo trasferire le competenze necessarie a svolgere analisi sociologiche sui processi di mutamento sociale, con particolare attenzione rispetto a quelli di pertinenza della professione. Alla fine del corso lo studente sarà in grado di comprendere come i problemi di marginalità e diseguaglianza sociale e sanitaria, che spesso il senso comune attribuisce a responsabilità personali, abbiano in realtà radici sociali molto profonde e chiamino in causa meccanismi di produzione e di esclusione della diversità e della devianza. In secondo luogo, il corso fornisce le conoscenze di base relative ai metodi e alle tecniche della ricerca sociale con attenzione agli aspetti applicativi nell’ambito dei contesti del servizio sociale. Il fine è fornire ai futuri assistenti sociali gli strumenti per leggere criticamente e impostare una ricerca sociale negli ambiti di loro competenza e per formulare interpretazioni/spiegazioni empiricamente fondate.

Programma

------------------------
MM: METODI DI RICERCA SOCIALE
------------------------
Il corso introduce ai diversi disegni della ricerca sociale, illustrandone le fasi tipiche, le tecniche di indagine, la raccolta/rilevazione/co-costruzine dei dati e delle informazioni, l’analisi dei dati (statistica descrittiva) e delle informazioni (analisi qualitativa del contenuto), la spendibilità della ricerca, il senso della ricerca negli ambiti di servizio sociale. La comprensione degli argomenti trattati a lezione non necessita di specifiche conoscenze pregresse. Programma delle lezioni 1. Introduzione generale ai paradigmi della ricerca sociale. 2. I fondamenti della ricerca quantitativa (approcci, teorie, tecniche di indagine). 3. I fondamenti della ricerca qualitativa (approcci, teorie, tecniche di indagine). 4. Applicazioni di ricerca ad alcune tematiche del servizio sociale. 5. La ricerca sociale in ambiente Web: strumenti, potenzialità, limiti.
------------------------
MM: SOCIOLOGIA
------------------------
Il corso, dal deciso orientamento monografico, sarà quasi interamente dedicato alla figura del sociologo canadese Erving Goffman. Dopo aver illustrato le radici strutturaliste della sua opera, si prenderanno in considerazione i lavori che quest'autore ha dedicato all'analisi della natura del sé individuale. Esaminandoli, si metteranno in luce come il decoro e la dignità delle identità personali, nonché la loro stessa esistenza, dipendano dalla capacità dei soggetti di conformarsi a precise norme sociali la cui mancata osservanza attiva processi di marginalizzazione e stigmatizzazione. PREREQUISITI: La comprensione degli argomenti trattati a lezione non necessita di specifiche conoscenze pregresse. CONTENUTI: I fatti sociali la costruzione rituale dell'individualità: i giochi di faccia; i linguaggi rituali della deferenza e del contegno; équipe e costruzione sociale della realtà; Ribalta e il retroscena; le tre forme dell'identità individuale: virtuale, attuale e personale; lo stigma come forma di incongruenza identitaria; screditati e screditabili stigma e carriera morale l'accettazione dello stigma come forma di marginalizzazione ed esclusione sociale. l'ordine dell'interazione come ordine sociale sui generis METODOLOGIA DIDATTICA Il corso si svolgerà tramite una serie di lezioni frontali tese ad approfondire i testi d'esame, a spiegarne i contenuti, a mostrarne connessioni e differenze, ad indicare i problemi che essi risolvono e quelli che invece lasciano aperti. Durante il corso, saranno previsti specifici momenti di discussione e confronto che richiederanno l'attiva partecipazione degli studenti.

Modalità d'esame

------------------------
MM: METODI DI RICERCA SOCIALE
------------------------
L’esame è costituito di due parti distinte. Prima parte: esame scritto composto da 3 domande con risposta aperta relative ai temi delle lezioni ed ai testi indicati in programma. La verifica riguarda: - la comprensione dei principali concetti affrontati nel corso; - la chiarezza di esposizione; - la capacità di analizzare criticamente scelte metodologiche; - la capacità di proporre strategie di ricerca adeguate ad un caso concreto. Seconda parte: produzione di un protocollo di ricerca secondo format prestabilito (consegnato dalla docente ed illustrato durante le lezioni) sui temi coerenti con la professione dell'Assistente Sociale. Il protocollo dovrà essere frutto di un lavoro in piccoli gruppi. Potranno essere concordate prove in itinere/intermedie in sostituzione (parziale o totale) della sola prima prova. Il voto finale sarà dato dalla media dei voti conseguiti nelle due prove.
------------------------
MM: SOCIOLOGIA
------------------------
L'esame si svolgerà in forma scritta. Lo studente sarà chiamato, nell'arco di due ore, a rispondere a 3 domande aperte inerenti il programma d'esame. Nello specifico, i quesiti saranno organizzati come segue: i primi due, indirizzati a valutare la preparazione dei candidati, verteranno su temi presenti nei testi e ampiamente discussi a lezione; il terzo quesito mirerà invece a valutare l'autonoma capacità di analisi critica dei candidati e richiederà loro di elaborare una riflessione personale sugli argomenti del corso (un confronto, un commento, un'esemplificazione, ecc.). I criteri di valutazione impiegati saranno: - Il grado di comprensione dell'oggetto della disciplina. - Il grado di comprensione dei singoli concetti. - La correttezza e la chiarezza espositiva dei problemi teorici. - La padronanza del lessico disciplinare. - La capacità di collegare gli argomenti. - La capacità di indicare corrette ed efficaci esemplificazioni empiriche dei concetti teorici trattati.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Oprandi N. Focus group. Breve compendio teorico Emme Erre 2001
Goffman E. Il rituale dell'interazione Il Mulino 1988
Niero M. Introduzione alla progettazione e alla pratica della ricerca sociale Guerini Scientifica 2005 8881071908
Goffman E. La vita quotidiana come rappresentazione Il Mulino 1997
Durkheim É. Le forme elementari della vita religiosa Meltemi 2005
Durkheim É. Le regole del metodo sociologico. Sociologia e Filosofia Edizioni di Comunità 1996
Goffman E. L'ordine dell'interazione Armando 1998
Lonardi C. Raccontare e raccontarsi. L’approccio biografico nelle scienze sociali QuiEdit - Verona 2006
Goffman E. Stigma Ombre Corte 2003