Forme di vita religiosa nel cristianesimo occidentale (2018/2019)

Codice insegnamento
4S007346
Docente
Mariaclara Rossi
Coordinatore
Mariaclara Rossi
crediti
6
Altri corsi di studio in cui è offerto
Settore disciplinare
M-STO/07 - STORIA DEL CRISTIANESIMO E DELLE CHIESE
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
Sem. 1B dal 19-nov-2018 al 12-gen-2019.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Gli obiettivi formativi dell’insegnamento sono così suddivisi: - Conoscenza di fonti e strumenti utilizzati nella ricerca storico-religiosa; Capacità di orientarsi nella bibliografia specializzata, anche in lingua straniera; - Capacità di analizzare le fonti in relazione alle problematiche della ricerca storico-religiosa; - Capacità di effettuare una relazione/esposizione di una ricerca personale (effettuata su una bibliografia specialistica o sui documenti); - Capacità di leggere e trascrivere una fonte d’archivio.

Programma

La Chiesa e le donne nell’Occidente cristiano (età antica e medievale).
Durante il corso si indagheranno bibliografia e fonti (qualche esempio di fonti documentarie, letterarie, agiografiche, iconografiche) riguardanti il rapporto, talora assai problematico, intercorso fra la religione cristiana e le donne dalla nascita del cristianesimo al tardo medioevo. Parallelamente all’evoluzione e allo sviluppo storico di tale rapporto si presenteranno anche alcuni percorsi tematici esemplificativi della partecipazione/esclusione delle donne alla vita della Chiesa.

Per studenti frequentanti:

A. Valerio, Donne Chiesa. Una storia di genere, Roma 2016.

R. Guarnieri, Donne e Chiesa tra mistiche e istituzioni (secoli XIII-XV), Roma 2004 oppure

A. Bartolomei Romagnoli, Santità e mistica femminile nel medioevo, Spoleto 2013.

Per studenti non frequentanti:

In aggiunta ai due manuali uno fra i seguenti saggi:

B. Selene Zorzi, “Al di là del genio femminile”. Donne e genere nella teologia cristiana, Roma 2015.

-J. Dalarun, La donna vista dai chierici, in Storia delle donne, a cura di G. Duby e M. Pierrot: Il medioevo, a cura di C. Klapisch-Zuber, Roma-Bari 1990, pp. 24-55.

-Donne cristiane e sacerdozio. Dalle origini all’età contemporanea, cura di D. Corsi, Roma 2004.

-C. Lee, La tradizione misogina, in Lo spazio letterario del medioevo; 2. Medioevo volgare, IV L’attualizzazione del testo, Roma 2004, pp. 509-544.

-Le donne nella chiesa e in Italia, a cura di L. Mezzadri, M. Tagliaferri, Cinisello Balsamo 2007.
Modalità didattiche
Per gli studenti frequentanti la modalità didattica principale sarà la lezione frontale, intervallata da momenti di tipo seminariale in cui si potranno affrontare singoli problemi e richieste di chiarimento da parte degli studenti e delle studentesse. Nel corso magistrale sono inoltre previsti momenti di verifica in itinere, consistenti in una relazione/esposizione dello studente sugli argomenti sviluppati durante le lezioni. Durante le lezioni sarà distribuita e analizzata una silloge di fonti che costituirà parte del programma. Altri riferimenti bibliografici utili per lo sviluppo del tema verranno forniti nel corso delle lezioni. Gli studenti, infine, in base alle indicazioni fornite a lezione potranno cimentarsi con la scrittura autonoma di un breve saggio da consegnare prima della prova d'esame.
Attività di supporto alla didattica: seminari, convegni e conferenze sulle tematiche inerenti la storia del cristianesimo di volta in volta suggerite oppure organizzate dalla docente.




Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
B. Selene Zorzi "Al di là del genio femminile". Donne e genere nella teologia cristiana Carocci 2015
Dinora Corsi (a cura di) Donne cristiane e sacerdozio Viella 2004
Romana Guarnieri Donne e Chiesa tra mistiche e istituzioni (secoli XIII-XV) 2004
Adriana Valerio Donne e Chiesa. Una storia di genere Carocci 2016
C. Lee La tradizione misogina Salerno 2004
L. Mezzadri, M. Tagliaferri ( a cura di) Le donne nella Chiesa e in Italia 2007
A. Bartolomei Romagnoli Santità e mistica femminile nel medioevo Centro Italiano di studi sull'alto medioevo 2013 978-88-6809-021-0

Modalità d'esame

Modalità d’esame: colloqui orali.
La prova orale consiste in un colloquio sugli argomenti di studio sviluppati a lezione e ampliati nei manuali di studio. Il colloquio si propone di verificare:
-le conoscenze maturate;
-l’utilizzo di un linguaggio specifico;
-la capacità di collegare i vari argomenti e di argomentare in maniera adeguata;
-la capacità di leggere, contestualizzare e interpretare una fonte.

Opinione studenti frequentanti - 2017/2018