Filosofia politica (p) (2018/2019)

Codice insegnamento
4S01388
Docente
Ilaria Possenti
Coordinatore
Ilaria Possenti
crediti
6
Settore disciplinare
SPS/01 - FILOSOFIA POLITICA
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
Sem. 1B dal 19-nov-2018 al 12-gen-2019.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

L'insegnamento di Filosofia politica fornisce esempi del contributo che la filosofia può apportare:
* a una comprensione dei problemi politici e sociali basata sull’esercizio del pensiero critico e sulla conoscenza storico-critica del lessico, delle teorie e dei concetti relativi ai fenomeni socio-politici;
* a una comunicazione pubblica criticamente informata e metodologicamente avvertita rispetto alla complessità dei fenomeni socio-politici.
Al termine dell’insegnamento lo/la studente dovrà dimostrare:
- di aver acquisito una precisa conoscenza degli argomenti in programma
- di essere in grado di esporre singoli argomenti in modo analitico e con proprietà di linguaggio
- di essere in grado di istituire collegamenti tra i diversi argomenti trattati e di elaborare e discutere quadri di sintesi
- di aver maturato una propria autonomia di giudizio, basata sulle conoscenze acquisite e su adeguate capacità argomentative e critiche

Programma

Leggere i classici, pensare il presente:
CONTRO LA POLITICA, PER LA POLITICA: HANNAH ARENDT, UNA RILETTURA

"Per poter leggere i classici si deve pur stabilire ‘da dove’ li stai leggendo,
altrimenti sia il libro che il lettore si perdono in una nuvola senza tempo”.
(Italo Calvino)

Il Corso propone un’ampia introduzione alla storia del pensiero politico e la lettura di Hannah Arendt, “Vita activa. La condizione umana” (1958), che può essere considerata un classico della filosofia politica del Novecento.
Se teniamo conto di un’ormai diffusa preoccupazione per la crisi della politica, delle pratiche di cittadinanza, della democrazia, il principale interesse di “Vita activa” risiede nel fatto che Arendt critica la concezione tradizionale della politica, da lei intesa come sfera del “governo”, in nome di una politica concepita come spazio di “isonomia” (eguaglianza politica o eguale libertà, partecipazione paritaria alla vita della polis).
Lo studio introduttivo dei “modelli di filosofia politica” sarà dunque finalizzato a un triplice obiettivo: 1) leggere Hannah Arendt tenendo conto del contesto in cui la sua riflessione prende forma, dei suoi obiettivi polemici e delle sue “domande” , delle esperienze e degli autori a cui fa riferimento; 2) comprendere e problematizzare le categorie antropologico-filosofiche (pluralità, natalità, mondo comune) e politiche (potere, libertà, agire in comune) che sorreggono la riflessione arendtiana sulla vita activa (lavoro, opera, azione) e sulla società moderna; 3) interrogare “Vita activa”, come accade con ogni “classico”, in una prospettiva posizionata - anche a partire da esperienze o inquietudini politiche e sociali del nostro tempo.

TESTI D'ESAME
1) S. Petrucciani, “Modelli di filosofia politica”, Einaudi 2003, pp. 5-203.
2) H. Arendt, “Vita activa. La condizione umana”, Bompiani 2008.

MODALITA' DIDATTICHE
Il Corso prevede lezioni frontali dedicate ai testi d'esame e momenti dedicati alla discussione in aula.

Seminari facoltativi: gli/le studenti interessati/e potranno partecipare ai Seminari 2018-19 del Centro Arendt ("Felicità pubblica. Genealogie, percorsi, prospettive") che in seguito all'allerta meteo di ottobre avranno inizio mercoledì 21 novembre (per informazioni e dettagli si veda il sito www.arendtcenter.it, sezione "Corsi e seminari 2018/19").

Gli studenti frequentanti riceveranno alla prima lezione il calendario completo delle lezioni e le principali informazioni relative al Corso.

La docente svolge attività di ricevimento negli orari indicati sulla sua pagina personale (si raccomanda di consultare la pagina per essere informati di eventuali cambiamenti).




Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
S. Petrucciani Modelli di filosofia politica Einaudi 2003 pp. 5-203.
Hannah Arendt Vita activa Bompiani 2017 9788845295461

Modalità d'esame

L’esame consiste in una prova orale (da gennaio a settembre 2020) sia per i/le frequentanti, sia per i/le non frequentanti.
Saranno valutate:
- la pertinenza delle risposte (conoscenze filosofico-politiche)
- la capacità argomentativa
- la capacità di riflettere in modo personale sui temi affrontati








Opinione studenti frequentanti - 2017/2018