Filosofia morale (2017/2018)

Codice insegnamento
4S00765
Docente
Andrea Nicolini
Coordinatore
Andrea Nicolini
crediti
6
Settore disciplinare
M-FIL/03 - FILOSOFIA MORALE
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
Sem. IIA dal 26-feb-2018 al 21-apr-2018.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Gli obbiettivi formativi del corso consistono nel condurre lo studente a concettualizzare e problematizzare alcuni degli assetti etico-assiologici che stanno alla base della filosofia morale come disciplina teorica e pratica. Per raggiungere questo obbiettivo lo studente verrà posto di fronte a paradigmi storicamente e culturalmente diversi in modo tale da essere in grado alla fine del percorso di assumere una prospettiva critica nei confronti di queste stesse tradizioni e dei problemi morali da esse emersi.

Programma

Il corso si prefigge di mappare alcuni momenti significativi che hanno visto la formazione morale dell’individuo col fine di mostrarne da una parte le radici storiche e dall’altra gli impatti sociali che da queste sono derivati. Partendo dalla Grecia classica si mostrerà il modello paidetico platonico per arrivare a quello cristiano-confessionale, filosofico-libertario e infine perverso. A questo percorso sarà associata la visione di due film utili allo studente alla comprensione del percorso.

Bibliografia (i testi vanno preparati integralmente):
- Platone, Simposio, edizione a scelta dello studente.
- M. Foucault, La volontà di sapere, Feltrinelli, Milano 2013.
- A. Nicolini (a cura di), Lascia ch'io pianga: Il masochismo tra cinema, filosofia e psicoanalisi, Orthotes, Napoli 2017.

Filmografia:
• Vicky Cristina Barcelona, W. Allen
• Il nastro bianco, M. Haneke

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
A. Nicolini Lascia ch'io pianga: Il masochismo tra cinema, filosofia e psicoanalisi Orthotes 2017
Michel Foucault La volontà di sapere Feltrinelli 2005
Platone Simposio o Sull'Amore Feltrinelli 1995

Modalità d'esame

Per superare l’esame gli studenti dovranno dimostrare di:

- possedere una sufficiente padronanza dei temi, degli strumenti concettuali, dei percorsi riflessivi presentati dai testi in bibliografia d’esame;
- possedere la capacità di ripercorrere e rielaborare in maniera sufficientemente rigorosa e soggettivata i testi in bibliografia d’esame.
Per tutti gli studenti, frequentanti e non frequentanti, la prova consisterà in un esame orale che verterà sull’intero programma e che esprimerà la valutazione dell’apprendimento con votazione in trentesimi.

Opinione studenti frequentanti - 2017/2018