Filosofia teoretica (2017/2018)

Corso a esaurimento (attivi gli anni successivi al primo)

Codice insegnamento
4S00754
Docente
Gianluca Solla
Coordinatore
Gianluca Solla
crediti
6
Settore disciplinare
M-FIL/01 - FILOSOFIA TEORETICA
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
Sem. IIA dal 26-feb-2018 al 21-apr-2018.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Filosofia vuol dire: si pensa attraverso domande. Dunque far filosofia significa, ogni volta, scommettere sul legame vivente che passa tra il pensare, il domandare e il parlare.
L’interrogazione così guadagnata riguarda le domande che emergono intorno alla condotta umana. I singoli temi vengono affrontati tenendo conto del contesto storico, ma con prevalente impegno speculativo. Conoscenze e competenze varie concorrono a caratterizzare l’orizzonte adeguato per approfondimenti e sviluppi interdisciplinari.
Alla fine del corso lo studente dovrà aver sviluppato capacità di giudizio, al fine di elaborare una riflessione autonoma, competenze di linguaggio argomentativo e capacità di comprensione dei testi e di applicazione della concettualità così sviluppata ai problemi della contemporaneità.

Programma

Paranoia e immaginario. Il caso del Presidente Schreber

Con il caso del Presidente Schreber, giurista tedesco e presidente della Corte d’Appello di Dresda, e delle sue Memorie di un malato di nervi si sono confrontati i più grandi intellettuali del Novecento: Freud, Jung, Canetti, Deleuze e Guattari... Nel corso di quest’anno si tratterà di mettere in luce la dimensione dell’immaginazione come emerge dalla paranoia di Schreber. Lo faremo attraverso il ricorso a due letture in contrasto tra loro: quella di Sigmund Freud e quella di Elias Canetti. Il primo è interessato a un’elaborazione psicoanalitica del caso; il secondo ai suoi risvolti politici.
Farà parte del corso un approfondimento della tematica dell’immagine e dell’immaginario, sviluppata attraverso il caso del cinema muto di Buster Keaton.

Bibliografia (per frequentanti e non frequentanti):
- Sigmund Freud, Casi clinici. Vol. 6: Il presidente Schreber, Bollati Boringhieri, 1986.
- Elias Canetti, cap. "Sovranità e paranoia", in Massa e potere, Adelphi, 2015.
- Gianluca Solla, Buster Keaton. L'invenzione del gesto, Orthotes, 2016.
* Gli studenti non-frequentanti porteranno all'esame anche i capitoli I-V, pp. 27-82 del libro di Schreber, Memorie di un malato di nervi.

Per tutti gli studenti, frequentanti e non frequentanti, il contenuto dei libri di testo, nonché delle lezioni ed esercitazioni tenute in aula è aderente al programma. L’eventuale ulteriore materiale didattico sarà segnalato entro la fine del corso e, ove possibile, reso disponibile sulla piattaforma online dell’insegnamento.
* Gli studenti non frequentanti possono contattare il docente per discutere a ricevimento di dubbi e questioni concernenti la loro preparazione all'esame.

Modalità didattiche
Le modalità didattiche consistono in lezioni frontali dedicate a un’analisi tanto della concettualità implicata nel tema del corso, quanto dei testi in programma. Si tratta in aula tanto di mettere a punto chiavi di lettura concettuali che siano applicabili alle questioni della contemporaneità, con particolare riguardo alle possibili prospettive lavorative future degli studenti/delle studentesse. Per gli studenti frequentanti, oltre ai testi indicati in bibliografia, una presenza attiva e partecipata alle lezioni è da considerarsi parte integrante del corso.
Durante tutto l’anno accademico gli studenti, frequentanti e no, sono invitati a ricorrere al ricevimento individuale del docente, negli orari indicati sulle pagine web e costantemente aggiornati, per porre questioni e chiedere eventuali chiarimenti circa le tematiche del corso. Ogni eventuale modifica o sospensione sarà tempestivamente comunicata attraverso delle note pubblicate nella pagina personale del docente e negli Avvisi.



Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Gianluca Solla Buster Keaton. L'invenzione del gesto Orthotes 2016 9788893140409
Sigmund Freud Casi clinici. Vol. 6: Il presidente Schreber. Bollati Boringhieri 1986 9788833900520
Elias Canetti Massa e potere Adelphi 2015 9788845929656
Daniel Paul Schreber Memorie di un malato di nervi Adelphi 2007 Gli studenti non-frequentanti porteranno all'esame i capitoli I-V, pp. 27-82

Modalità d'esame

Per superare l’esame orale gli studenti dovranno dimostrare di:

- possedere una profonda conoscenza delle principali tematiche specifiche elaborate durante il corso;
- saper sviluppare una riflessione autonoma espressa in linguaggio pertinente e accurato, circa le implicazioni di tali tematiche, soprattutto in riferimento alla loro formazione universitaria specifica e alle prospettive professionali della stessa.

L’accertamento dei risultati di apprendimento prevede:
per tutti gli studenti, frequentanti e non frequentanti, il superamento di una prova orale, che verterà sugli argomenti più specifici del programma. La valutazione finale è espressa in trentesimi.

Opinione studenti frequentanti - 2017/2018