Antropologia culturale (2017/2018)

Codice insegnamento
4S00742
Docente
Giorgia Decarli
Coordinatore
Giorgia Decarli
crediti
6
Settore disciplinare
M-DEA/01 - DISCIPLINE DEMOETNOANTROPOLOGICHE
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
Sem. IA dal 25-set-2017 al 11-nov-2017.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Al termine del corso lo studente dovrà avere sviluppato le seguenti conoscenze e capacità.

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE
Lo studente, in particolare, dovrà:
- conoscere i fondamenti epistemologici ed ermeneutici del sapere socio-antropologico
- conoscerne i temi e le metodiche principali
- conoscere le principali riflessioni antropologiche sulla relazione tra “globale” e “locale”
- saper collocare la disciplina in rapporto con le altre scienze sociali
- conoscere l’apporto che la disciplina antropologica può dare nello studio delle modificazioni rituali corporee (in particolare le pratiche di circoncisione femminile) e della loro governance

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE APPLICATA
Lo studente, in particolare, dovrà:
- essere in grado di elaborare riflessioni antropologiche nell'ambito dei principali fenomeni della globalizzazione
- saper interpretare il fenomeno delle pratiche rituali corporee (e in particolare della circoncisione femminile) attraverso un approccio di tipo antropologico-culturale, medico-antropologico e antropologico-giuridico.
- conoscere e saper applicare consapevolmente il metodo del relativismo culturale

AUTONOMIA DI GIUDIZIO
Lo studente, in particolare, avrà acquisito:
- le conoscenze socio-antropologiche necessarie per analizzare criticamente contesti pubblici e privati connotati da una molteplicità culturale
- l’abilità di interpretare criticamente comportamenti basati su cosmologie differenti e molteplici relazioni con il corpo biologico e culturale
- le conoscenze utili per contrastare i fenomeni di emarginazione e razzializzazione delle donne circoncise

ABILITÀ COMUNICATIVE
Lo studente, in particolare, dovrà:
- saper riconoscere e utilizzare il linguaggio antropologico-culturale specifico delle discipline socio-antropologiche
- saper comunicare in modo appropriato e consapevole circa le tematiche inerenti la diversità culturale
- saper comunicare in modo appropriato e consapevole circa le tematiche relative alle pratiche rituali corporee e in particolare alla circoncisione femminile

CAPACITÀ DI APPRENDERE
Lo studente, in particolare, dovrà:
- saper analizzare la relazione con la diversità culturale nell'ambito dei principali fenomeni legati alla globalizzazione
- saper reperire le fonti necessarie per sviluppare ricerche ed analisi di carattere socio-antropologico, medico-antropologico e antropologico-giuridico sulle pratiche rituali corporee e in particolare sulla circoncisione femminile
- saper valorizzare l’approccio interdisciplinare

Programma

La prima parte del corso verterà sulle modalità attraverso cui gli individui si servono della cultura per relazionarsi-con e trasformare-il mondo e sull’organizzazione della vita materiale. Saranno così illustrati i lineamenti dell’antropologia generale e si darà risposta a quesiti quali: cos'è la prospettiva antropologica? Quale è il concetto antropologico di cultura? Cos’intende l’antropologia per relativismo culturale? Cos’è la ricerca etnografica? Cos’è una cosmologia? Cosa sono i sistemi di relazionalità? Quali sono le strutture matrimoniali e familiari?
Il corso si soffermerà poi sulla relazione tra società europee e non-europee affrontando temi come la disuguaglianza (di genere, classe, casta, "razza"), l’etnicità e il nazionalismo, l’imperialismo culturale e l’ibridazione culturale,
l'antropologia evoluzionista.
Il corso infine approfondirà alcuni aspetti dell’antropologia culturale, medica e giuridica in relazione al tema delle modificazioni rituali corporee e in particolare della circoncisione femminile. Partendo da casi etnografici, il corso esplorerà la relazione tra corpo biologico e culturale, le motivazioni principali che stanno alla base della circoncisione femminile, l’approccio dei sistemi di diritto statale alla pratica e le problematiche socio-politiche a essa inerenti.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
- E. A. Schultz e R. H. Lavenda Antropologia culturale Zanichelli 2015 978-88-08-15131-5 Cap. I, II, III, VII, X, XI, XII e XIV.
- E. Mescoli Sul mio corpo. La circoncisione femminile in un'analisi di contesto INTERSCIENZE 2010

Modalità d'esame

L’esame prevede una prova scritta di accertamento dell’apprendimento atteso dagli studenti. La prova verterà sugli argomenti principali del programma.
Lo studente dovrà dimostrare di aver compreso gli elementi base dell'antropologia socio-culturale, di conoscere i principali concetti dell’antropologia medica e giuridica in relazione alla circoncisione femminile e di saper esporre le proprie argomentazioni in modo appropriato.

Opinione studenti frequentanti - 2017/2018