Didattica e pedagogia per l'inclusione - Didattica per l'inclusione (2014/2015)

Corso a esaurimento (attivi gli anni successivi al primo)

Codice insegnamento
4S001183
Docente
Angelo Luigi Sangalli
crediti
4
Settore disciplinare
M-PED/03 - DIDATTICA E PEDAGOGIA SPECIALE
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
Sem. 1 B dal 17-nov-2014 al 20-dic-2014.

Per visualizzare la struttura dell'insegnamento a cui questo modulo appartiene, consultare * organizzazione dell'insegnamento

Orario lezioni

Sem. 1 B
Giorno Ora Tipo Luogo Note
martedì 14.00 - 17.00 lezione Aula I.06  
giovedì 14.00 - 17.00 lezione Aula I.06  

Obiettivi formativi

Partendo dalle differenti realtà che si trovano all’interno di una classe (BES, ADHD, DSA, alunno straniero, problemi comportamentali), l’insegnante è chiamato ad acquisire competenze di didattica inclusiva e, nel contempo, a predisporre misure compensative e dispensative. I docenti devono poi imparare a valutare le competenze dell’alunno cercando di evidenziarne i punti di forza come lo stile cognitivo e lo stile di apprendimento, al di là delle difficoltà manifestate. Questa valutazione permette di stabilire le strategie didattiche più efficaci nelle singole discipline, volte a garantire l’inclusione degli alunni in difficolta. Durante il corso, per le materie di italiano, matematica, lingua straniera, storia, scienze e geografia, si proporranno differenti strategie didattiche secondo gli stili di apprendimento e le difficoltà manifestate da alunni con BES, ADHD, DSA, alunno straniero, difficoltà comportamentali. Verranno presentate le tecniche compensative e dispensative per le singole discipline. Lo studente imparerà a calibrare la tecnica e la strategia più efficace ed efficiente nelle differenti discipline. Particolare attenzione verrà dedicata alle tecniche più efficaci nella gestione della classe.

Programma

La valutazione delle difficoltà dell’alunno.
Definizione dello stile cognitivo e dello stile di apprendimento dell’alunno con DSA, BES, ADHD, alunno straniero.
Didattica dell’inclusione nell’insegnamento della lingua italiana.
Dalla scrittura all’elaborazione del testo scritto.
Didattica compensativa e dispensativa per la lettura.
Le strategie inclusive, dispensative e compensative nell’ambito aritmetico e logico-matematico.
Insegnare storia, geografia e scienze in ottica inclusiva: la semplificazione del testo secondo gli stili cognitivi dell’alunno.
Le strategie didattiche per l’insegnamento delle lingue straniere.
Analisi delle strategie compensative e delle misure dispensative nelle differenti materie.
L’apprendimento cooperativo.
Le mappe concettuali.
Elementi metacognitivi.
La LIM nella didattica inclusiva.
Insegnare le abilità sociali.
La stesura del PDP.
Metodi e tecniche nella gestione della classe.
Gli stili di insegnamento.

TESTI PER L’ESAME

Stella G., Grandi L. (a cura di), Come leggere la dislessia e i DSA, Giunti Scuola, Firenze, 2011;

D’alonzo L., Come fare per gestire la classe nella pratica didattica, Giunti Scuola, Firenze, 2012;

Ianes D., Cramerotti S., Alunni con BES, Erickson, Trento, 2013.

Modalità d'esame

L’esame consisterà in un questionario a scelta multipla, con risposte chiuse e aperte.