Teorie e tecniche dei test (2013/2014)

Corso a esaurimento (attivi gli anni successivi al primo)

Codice insegnamento
4S000608
Docente
Margherita Pasini
Coordinatore
Margherita Pasini
crediti
6
Settore disciplinare
M-PSI/03 - PSICOMETRIA
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
Sem IB dal 18-nov-2013 al 19-gen-2014.

Orario lezioni

Sem IB
Giorno Ora Tipo Luogo Note
martedì 14.00 - 15.40 lezione Aula T.1 dal 17-dic-2013  al 8-gen-2014
martedì 15.40 - 17.20 lezione Aula T.1 dal 18-nov-2013  al 14-dic-2013
martedì 15.40 - 17.20 lezione Laboratorio didattico Aula Informatica WIN dal 14-gen-2014  al 14-gen-2014
mercoledì 14.00 - 15.40 lezione Aula T.1 dal 17-dic-2013  al 8-gen-2014
mercoledì 15.40 - 17.20 lezione Aula T.1 dal 18-nov-2013  al 14-dic-2013
mercoledì 15.40 - 17.20 lezione Laboratorio didattico Aula Informatica WIN dal 15-gen-2014  al 15-gen-2014
giovedì 15.40 - 18.10 lezione Laboratorio didattico Aula Informatica WIN  

Obiettivi formativi

Il corso intende introdurre al tema della quantificazione del comportamento umano, per l’acquisizione delle competenze di base necessarie all'interpretazione della manualistica dei test psicometrici già esistenti, con riferimento ad elementi di Teoria della Misurazione e di Teoria e Tecnica dei Test.
Il corso comprende una parte di lezioni frontali, che tratteranno le questioni illustrate nel libro di testo, e una parte di laboratorio, che sono finalizzate all'acquisizione di competenze statistico-informatiche nell'ambito dell'insegnamento. Per gli argomenti trattati nella parte di laboratorio si invita a consultare il Calendario presente tra il materiale didattico.

Programma

- Il concetto di misura in psicologia
- Alcune nozioni base di statistica
- I test psicologici e le scale di misura degli atteggiamenti. Definizione e classificazione; test di intelligenza; test di personalità; scale di misura degli atteggiamenti; altri tipi di test.
- Teorie e modelli di costruzione di test psicologici. Indicatori e costrutto; modelli di costruzione di test psicologici; indicatori riflettivi e formativi; modelli regressivi e fattoriali
- Metodi di costruzione dei test psicologici. Determinazione del costrutto; preparazione della prima versione del test; prove preliminari del test; somministrazione del test; selezione degli item
- Dimensionalità, attendibilità e validità di un test psicologico
- La standardizzazione dei test. Il processo di taratura: il campionamento, la trasformazione dei punteggi; l'uso dell'errore standard di misura
- Esempio 1: WISC-IV (Wechsler Intelligence Scale for Children-IV)
- Esempio 2: Matrici progressive di Raven
- Esempio 3: AMOS (Abilità motivazionale allo studio: prove di valutazione e orientamento)

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Marilyn K. Pelosi,Theresa M. Sandifer, Paola Cerchiello, Paolo Giudici Introduzione alla statistica (seconda edizione) (Edizione 2) McGraw-Hill, Milano 2009 978-88-386-6516-5 Testo consigliato per la parte di laboratorio
Ercolani, A. P., Perugini, M. La misura in psicologia. Introduzione ai test psicologici (Edizione 1) LED, Milano 1996 9788879160827 Testo obbligatorio per l'esame

Modalità d'esame

La prova si compone di una parte scritta e una parte orale.
Inoltre per la determinazione del punteggio finale potrà essere sostenuta anche la prova finale del laboratorio (facoltativa)

Esame scritto con 32 domande a scelta multipla sui capitoli del libro di testo indicato.

Se lo scritto sarà superato, verrà successivamente effettuato un colloquio orale, sempre considerando il programma di esame, avendo come base una a scelta tra le seguenti pubblicazioni scientifiche:
- Pasini M., Berto R., Scopelliti, M., Carrus, G. (2009). Measuring the restorative value of the environment: Contribution to the validation of the Italian version of the Perceived Restorativeness Scale, Bollettino di Psicologia Applicata, 257, 3-11.
- Brondino, M., Pasini, M., Silva, S. (2013). Development and validation of an Integrated Organizational Safety Climate Questionnaire with multilevel confirmatory factor analysis, Quality & Quantity, 47,2191-2223.
Entrambi gli articoli sono scaricabili dalla pagina della docente.
In alternativa, il colloquio orale potrà essere sostituito dalla partecipazione ad un esperimento di psicologia su tematiche del programma del corso(vedi avvisi nella pagina della docente). In questo caso la valutazione della prova scritta sarà considerata come valutazione complessiva di scritto e orale.

La prova di laboratorio è programmata a fine laboratorio, e non è una parte obbligatoria dell'esame. Per questo motivo si effettua una sola volta, alla fine del corso. L'esito della prova di laboratorio sarà un punteggio che può variare da 0 a 3 punti, che saranno sommati alla valutazione complessiva di scritto e orale.

Materiale didattico

Documenti