Storia del cristianesimo e delle chiese (m) (2013/2014)

Codice insegnamento
4S000025
Docente
Mariaclara Rossi
Coordinatore
Mariaclara Rossi
crediti
6
Settore disciplinare
M-STO/07 - STORIA DEL CRISTIANESIMO E DELLE CHIESE
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
Sem IIA, Sem IIB

Orario lezioni

Sem IIA
Giorno Ora Tipo Luogo Note
giovedì 11.50 - 13.30 lezione Aula Zorzi A  
venerdì 9.20 - 11.00 lezione Aula Zorzi A  
Sem IIB
Giorno Ora Tipo Luogo Note
giovedì 11.50 - 13.30 lezione Aula Zorzi A  
venerdì 9.20 - 11.00 lezione Aula Zorzi A  

Obiettivi formativi

Conoscenza di fonti e strumenti utilizzati nella ricerca storico-religiosa; capacità di analizzare le fonti in relazione alle problematiche della ricerca storico-religiosa.

Programma

Poveri e povertà nella storia della Chiesa dai primi secoli agli ordini Mendicanti

L’intero corso verte sul problema della povertà e dei poveri nella Chiesa dall’età antica allo sviluppo degli ordini Mendicanti. Si ritiene che tale itinerario di studio affronti un tema centrale nel contesto ecclesiale dalle origini fino al pieno e pieno e tardo Medioevo, quando si ebbe il passaggio dalla liberalitas verso i poveri alla conversatio inter pauperes, cioè dal rivolgersi verso il povero al vivere ‘poveri in mezzo ai poveri’. Nell’ambito di questo percorso assume centralità la figura di Francesco d’Assisi e il percorso dell’ordine religioso, l’ordine dei frati Minori, che ne derivò.
Nella preparazione individuale l’esame sarà invece diviso in due percorsi: un percorso di storia antica e un percorso di storia medievale.
Una silloge di fonti sarà distribuita, letta e commentata durante il corso.

Metodi didattici: lezioni frontali in un contesto seminariale, lettura e analisi di fonti, interventi o tesine preparate dagli studenti, eventuali seminari di specialisti.


Percorso di storia antica
Testi obbligatori
1) Per foramen acus. Il cristianesimo antico di fronte alla pericope evangelica del ‘giovane ricco’, Milano, Vita e pensiero, 1986 (Studia patristica mediolanensia, 14)
2) Paola Vismara Chiappa, Il tema della povertà nella predicazione di sant’Agostino, Milano, Giuffré, 1975
3) Clemente Alessandrino, Il ricco e la salvezza. Nuova versione, Testo greco a fronte, Milano 2003 (possono essere prese in considerazione anche altre traduzioni)


Percorso medievale
Testi obbligatori
1) La conversione alla povertà nell’Italia dei secoli XII-XIV. Atti del XXVII Convegno storico internazionale (Todi, 14-17 ottobre 1990), Spoleto 1991.
2) Giacomo Todeschini, Ricchezza francescana. Dalla povertà volontaria alla società di mercato, Bologna 2004.
3) Grado Giovanni Merlo, Nel nome di san Francesco, Milano 2003 (in particolare le pagine 57-276)
Gli studenti iscritti alla magistrale in Scienze filosofiche possono sostituire il volume di Giacomo Todeschini con il volume di Giorgio Agamben, Altissima povertà. Regole monastiche e forma di vita, Vicenza 2011.

Altri testi di riferimento, non obbligatori per sostenere l’esame:

Luciano Orabona, Cristianesimo e povertà. Saggio sulle fonti antiche, Roma 1964.

M.G. Mara, Ricchezza e povertà nel cristianesimo primitivo, Roma 1980.

Poveri e povertà nella storia della Chiesa, Modena 1989 (Quaderni della Fondazione San Carlo, 1-1988). Interventi di Vittorino Grossi, Gian Luca Potestà, Daniele Menozzi, Massimo Toschi, Alfio Filippi, Antonio Monaco, Giuseppe Ruggieri).

Basilio di Cesarea, La cura del povero e l’onere della ricchezza. Testi dalle regole e dalle omelie, a cura di Luigi Franco Pizzolato, Milano 2013 (con introduzione del curatore da pp. 9-137).

Malcom D. Lambert, Franciscan Poverty. The Doctrine of the Absolute Poverty of Christ and the Apostles in the Franciscan Order (1220-1323), London 1961.

La povertà del secolo XII e Francesco d’Assisi, Atti del II° Convegno internazionale della Società internazionale di studi francescani (Assisi, 17-19 ottobre 1974), Assisi 1975.

La concezione della povertà nel medioevo, Antologia di scritti a cura di Ovidio Capitani, Bologna 1983.

A. Tabarroni, Povertà e potere nella tradizione francescana, in Il pensiero politico. Idee, teorie, dottrine, a cura di A. Andreatta, A.E. Baldini, C. Dolcini, G. Pasquino: vol. I, Età antica e medievale, a cura di C. Dolcini, Torino 1999, pp. 175-207.

Roberto Lambertini, La povertà pensata. Evoluzione storica della definizione dell’identità minoritica da Bonaventura ad Ockham, Modena 2000.

Neslihan Şenocak, The making of Franciscan Poverty, in “Revue Mabillon”, n.s., t. 24 (= t. 85) 2013, pp. 5-26.

Poveri e povertà nella storia della Chiesa dai primi secoli agli ordini Mendicanti

Percorso di storia antica
1) Per foramen acus. Il cristianesimo antico di fronte alla pericope evangelica del ‘giovane ricco’, Milano, Vita e pensiero, 1986 (Studia patristica mediolanensia, 14)
2) Paola Vismara Chiappa, Il tema della povertà nella predicazione di sant’Agostino, Milano, Giuffré, 1975
3) Clemente Alessandrino, Il ricco e la salvezza. Nuova versione, Testo greco a fronte, Milano 2003 (possono essere prese in considerazione anche altre traduzioni)


Percorso medievale
1) La conversione alla povertà nell’Italia dei secoli XII-XIV. Atti del XXVII Convegno storico internazionale (Todi, 14-17 ottobre 1990), Spoleto 1991.
2) Giacomo Todeschini, Ricchezza francescana. Dalla povertà volontaria alla società di mercato, Bologna 2004.
3) Grado Giovanni Merlo, Nel nome di san Francesco, Milano 2003 (in particolare le pagine 57-276)
Gli studenti iscritti alla magistrale in Scienze filosofiche possono sostituire il volume di Giacomo Todeschini con il volume di Giorgio Agamben, Altissima povertà. Regole monastiche e forma di vita, Vicenza 2011.

Modalità d'esame

Colloqui orali e relazioni scritte da concordarsi con il docente