Storia della filosofia A (i) (2009/2010)

Codice insegnamento
4S02151
Crediti
12
Coordinatore
Enrico Peruzzi
Altri corsi di studio in cui è offerto
Altri corsi di studio in cui è offerto
Altri corsi di studio in cui è offerto
L'insegnamento è organizzato come segue:
Modulo Crediti Settore disciplinare Periodo Docenti
I MODULO PARTE (I) 6 M-FIL/06-STORIA DELLA FILOSOFIA I semestre Riccardo Pozzo
II MODULO PARTE (P) 6 M-FIL/06-STORIA DELLA FILOSOFIA I semestre Enrico Peruzzi
Riccardo Pozzo

Obiettivi formativi

Finalità dell’insegnamento sono (1) la lettura del De interpretatone di Aristotele, dell’Analitica trascendentale dalla Critica della ragion pura e della Logica di Kant nella loro articolazione sistematica, (2) l’individuazione delle fonti, (3) la ricostruzione della ricezione immediata e (4) di lunga durata.

Programma

Modulo: I MODULO PARTE (I)
-------
Contenuto del corso
Parte monografica: Giudizio. Il corso segue la prospettiva della storia dei concetti e della storia dei problemi e considera l’interpretazione di un numero considerevole di forme del giudizio proposte nei secoli che separano Aristotele da Kant. Il corso propone un percorso di lettura attraverso le diverse problematiche presenti nei tre libri che più hanno contato nella fondazione della logica, dell’ontologia e dell’epistemologia. Oltre alle questioni relative al carattere sistematico delle tre opere, il corso tratta anche il contesto delle fonti di Aristotele con particolare attenzione alla posizione assunta da Aristotele nei confronti di Platone e alla ricezione delle interpretazioni medievali della traduzione di Boezio.

Testi di riferimento:
TESTI OBBLIGATORI PER LA PARTE OBBLIGATORIA: C. ESPOSITO (a cura di), Filosofia, Laterza, Roma-Bari 2009, vol. I.
TESTI OBBLIGATORI PER LA PARTE MONOGRAFICA: ARISTOTELE, De interpretatione, a cura di Marcello Zanatta, Rizzoli, Milano 1989; I. KANT, Critica della ragion pura, a cura di C. Esposito, Bompiani, Milano 22007. Prefazione e introduzione (AVII-XXIV/BVII-XLIV; A1-16/B1-30); Analitica trascendentale, Introduzione: Idea di una logica trascendentale (A50-65/B74-89); Analitica dei concetti, Categorie § 9-12; Deduzione § 13-27; Analitica dei principi (A131-235/B170-294); I. KANT, Logica, a cura di L. Amoroso, Laterza, Roma-Bari 1984 (solo la parte che concerne i giudizi).
TESTI CONSIGLIATI PER LA PARTE MONOGRAFICA: G. TONELLI, L’origine della tavola dei giudizi e del problema della deduzione delle categorie in Kant, «Filosofia», 7 (1956), pp. 120-139; E. BERTI (a cura di), Guida ad Aristotele, Laterza, Bari-Roma 2007 (obbligatorio per ex 509); S. MARCUCCI, Guida alla lettura della “Critica della ragion pura” di Kant, Laterza, Roma-Bari 21999; F. BARONE, Logica formale e logica trascendentale. Da Leibniz a Kant, Unicopli, Milano 1999; G. CHIARUZZI, Teorie del giudizio, Aracne, Roma, 2005 (obbligatorio per ex 509); S. CARAMELLA E R. POZZO, Giudizio, in V. MELCHIORRE E M. MARASSI (a cura di), Enciclopedia filosofica, Bompiani, Milano 2006, vol. 5, pp. 4825-4835.
TESTI OBBLIGATORI PER LA PARTE ISTITUZIONALE: C. ESPOSTO-P. PORRO, Filosofia: vol. 1. Antica e medievale, Laterza, Roma-Bari 2009.

Metodi didattici: lezioni frontali con discussione. È vivamente consigliata la frequenza alle lezioni.


Modulo: II MODULO PARTE (P)
-------
Contenuto del corso
Parte monografica: Giudizio. La seconda parte del corso si occuperà della natura della filosofia trascendentale e della questione delle valenze formali o epistemiche della logica trascendentale.
Parte istituzionale: Storia della filosofia antica e medievale. Una lezione alla settimana sarà dedicata alla spiegazione degli autori più importanti considerati da C. ESPOSITO e P. PORRO nel primo volume del loro recente manuale Filosofia.

Testi di riferimento:
TESTI OBBLIGATORI PER LA PARTE OBBLIGATORIA: C. ESPOSITO (a cura di), Filosofia, Laterza, Roma-Bari 2009, vol. I.
TESTI OBBLIGATORI PER LA PARTE MONOGRAFICA: ARISTOTELE, De interpretatione, a cura di Marcello Zanatta, Rizzoli, Milano 1989; I. KANT, Critica della ragion pura, a cura di C. Esposito, Bompiani, Milano 22007. Prefazione e introduzione (AVII-XXIV/BVII-XLIV; A1-16/B1-30); Analitica trascendentale, Introduzione: Idea di una logica trascendentale (A50-65/B74-89); Analitica dei concetti, Categorie § 9-12; Deduzione § 13-27; Analitica dei principi (A131-235/B170-294); I. KANT, Logica, a cura di L. Amoroso, Laterza, Roma-Bari 1984 (solo la parte che concerne i giudizi).
TESTI CONSIGLIATI PER LA PARTE MONOGRAFICA: G. TONELLI, L’origine della tavola dei giudizi e del problema della deduzione delle categorie in Kant, «Filosofia», 7 (1956), pp. 120-139; E. BERTI (a cura di), Guida ad Aristotele, Laterza, Bari-Roma 2007 (obbligatorio per ex 509); S. MARCUCCI, Guida alla lettura della “Critica della ragion pura” di Kant, Laterza, Roma-Bari 21999; F. BARONE, Logica formale e logica trascendentale. Da Leibniz a Kant, Unicopli, Milano 1999; G. CHIARUZZI, Teorie del giudizio, Aracne, Roma, 2005 (obbligatorio per ex 509); S. CARAMELLA E R. POZZO, Giudizio, in V. MELCHIORRE E M. MARASSI (a cura di), Enciclopedia filosofica, Bompiani, Milano 2006, vol. 5, pp. 4825-4835.
TESTI OBBLIGATORI PER LA PARTE ISTITUZIONALE: C. ESPOSTO-P. PORRO, Filosofia: vol. 1. Antica e medievale, Laterza, Roma-Bari 2009.

Metodi didattici: lezioni frontali con discussione. È vivamente consigliata la frequenza alle lezioni.

Modalità d'esame

l’esame sarà costituito da un colloquio orale di discussione e commento ai libri indicati come testi di riferimento, una prova scritta finale e eventuali esercitazioni scritte individuali. Per gli studenti che seguono il piano di studio ex 509 l’esame verterà solo sulla prima parte del corso, quella riferita a Aristotele e che avrà termine il 2 novembre 2009