Antropologia culturale [indirizzo per l'educatore dell'infanzia e della preadolescenza] (2008/2009)

Codice insegnamento
4S00742
Docente
Anna Maria Paini
crediti
9
Altri corsi di studio in cui è offerto
Settore disciplinare
M-DEA/01 - DISCIPLINE DEMOETNOANTROPOLOGICHE
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
ROVERETO
Periodo
Sem. II A, Sem. II B

Orario lezioni

Sem. II A
Giorno Ora Tipo Luogo Note
mercoledì 15.40 - 17.20 lezione Aula T.2  
giovedì 11.50 - 13.30 lezione Aula T.2  
venerdì 10.10 - 11.50 lezione Aula T.2  
Sem. II B
Giorno Ora Tipo Luogo Note
mercoledì 15.40 - 17.20 lezione Aula T.2  
giovedì 11.50 - 13.30 lezione Aula T.2  
venerdì 10.10 - 11.50 lezione Aula T.5  

Obiettivi formativi

Attraverso diverse modalità didattiche (lezioni frontali, laboratorio di interviste etnografiche, incontri con esperti, filmati) il corso si propone di introdurre gli/le studenti alla conoscenza critica di concetti chiave, metodi e strumenti della disciplina.

Programma

La prima parte del corso introduce alcune categorie antropologiche che ruotano intorno ai temi dei “confini” e delle appartenenze, rispetto alle quali si costruiscono inclusioni/esclusioni e gerarchie, portando l’attenzione sui processi che trasformano elementi culturali in elementi naturali.
La seconda parte del corso approfondirà questi temi affrontando specifici casi etnografici tratti dalla letteratura antropologica relativa all’Oceania.


Testi per l’esame:
Conrad Kottak, Antropologia Culturale, McGraw-Hill, Milano, 2008.
E. Gnecchi Ruscone e A. Paini (a cura), Antropologia dell’Oceania, Milano, Raffaello Cortina, 2009.
Sally Morgan, Tjalaminu Mia, Blaze Kwaymullina (a cura), Heartsick for Country, Fremantle Press, 2008 (trad. it. in uscita primo trimestre 2009 presso Le Nuove Muse) in alternativa Doris Pilkington, 1996, Rabbit-Proof Fence, trad. it. Barriera per conigli, Varese, Giano Editore, 2004.
A. Paini, Il filo e l’aquilone. I confini della differenza in una società kanak della Nuova Caledonia, Torino, Le Nuove Muse, 2007.

Modalità d'esame

L’esame si svolgerà in forma orale
Si valuteranno le relazioni scritte e orali svolte dai/dalle frequentanti.
Sono considerati frequentanti coloro che partecipano a metà delle ore di lezione.