Storia medievale [Cognomi A-L] (2005/2006)

Corso disattivato

Codice insegnamento
4S00743
Docente
Paolo Golinelli
crediti
4
Altri corsi di studio in cui è offerto
Settore disciplinare
M-STO/01 - STORIA MEDIEVALE
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
SEM. I B dal 14-nov-2005 al 22-dic-2005.
Pagina Web
Storia medievale I

Orario lezioni

SEM. I B
Giorno Ora Tipo Luogo Note
lunedì 9.00 - 11.00 lezione Aula T.2  
martedì 9.00 - 11.00 lezione Aula T.2  
mercoledì 9.00 - 11.00 lezione Aula T.2  

Obiettivi formativi

L’insegnamento di Storia medievale si propone di consolidare il patrimonio di conoscenze già acquisito dai discenti nel corso degli studi, nonché di aggiornarlo ed approfondirlo alla luce delle più recenti conquiste della storiografia medievistica contemporanea. Vuole inoltre offrire una metodologia di approccio all'utilizzo della storia medievale in funzione formativa ed educativa. Obiettivi specifici: introdurre gli studenti agli strumenti, alle metodologie ed alle problematiche della ricerca storica; fornire le conoscenze essenziali per orientarsi sulla storia (specialmente europea) dal IV al XV secolo; sperimentare i metodi e i parametri conoscitivi acquisiti in ordine ad un aspetto specifico, attraverso il corso monografico.

Programma

Parte generale
Lineamenti generali di storia medievale europea.
Testo adottato: P. Golinelli, Breve storia dell’Europa medievale, Pàtron, Bologna 2004. Sono ammessi altri manuali, ma si avverte che la verifica verrà svolta sul testo in adozione.

Corso monografico
Realtà e simboli della città nell’alto e pieno Medioevo.
Da preparare con l’analisi dei documenti presentati nel corso delle lezioni (reperibili in fotocopia alla copisteria La Rapida), e con lo studio del volume: P. Golinelli, Città e culto dei santi nel Medioevo italiano. Nuova edizione ampliata ed aggiornata, Clueb, Bologna 1996 (pp. 7-169).

Modalità d'esame

La valutazione verrà attuata con un test scritto a risposte multiple per quanto riguarda la storia generale (da intendersi come pre-esame, senza il quale non è possibile l’accesso alla parte seguente, se non in casi speciali: per gli studenti diversamente abili, per quanti abbiano fallito la prova per tre volte) e con il colloquio finale. Si valuteranno le conoscenze acquisite, soprattutto sotto l’aspetto concettuale e metodologico, le capacità di analisi e di valutazione delle fonti.