Istituzioni di diritto pubblico (2004/2005)

Corso disattivato

Codice insegnamento
4S00457
Docente
Michele Camolese
crediti
4
Altri corsi di studio in cui è offerto
Settore disciplinare
IUS/09 - ISTITUZIONI DI DIRITTO PUBBLICO
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
Sem. 2B dal 18-apr-2005 al 4-giu-2005.

Orario lezioni

Sem. 2B

Per visualizzare l'orario delle lezioni, consultare* i documenti pubblicati nella sezione orario lezioni  

Obiettivi formativi

Il corso mira a consentire il raggiungimento di un’appropriata terminologia giuridica e di conoscenze tecniche mirate alle esigenze delle professioni cui il corso di Laurea è volto.
La materia del diritto pubblico consiste, da un lato, nello studio di nozioni e principi fondamentali di diritto amministrativo, inteso come insieme delle norme che regolano il rapporto tra apparato pubblico e cittadino e, dall’altro, nello studio di nozioni e principi fondamentali di diritto costituzionale, inteso come insieme di norme che regolano l’organizzazione e le funzioni dello Stato, nonché il rapporto tra i vari ordinamenti giuridici.

Programma

 caratteri fondamentali del fenomeno giuridico (Cap. I);
 le forme di Stato e di governo nella loro evoluzione storica (Cap. II);
 le trasformazioni delle istituzioni pubbliche, dallo Statuto Albertino alla Costituzione repubblicana (Cap. III);
 l’Italia e l’Unione Europea (Cap. IV);
 il Corpo elettorale (Cap. V);
 il Parlamento (Cap. VI);
 il Presidente della Repubblica (Cap. VII);
 il Governo (Cap. VIII);
 l’organizzazione degli apparati amministrativi statali (Cap. IX);
 principi in tema di attività amministrativa (Cap. X);
 regioni ed enti locali (Cap. XI);
 la Corte costituzionale (Cap. XII);
 il Potere giudiziario (Cap. XIII);
 i diritti di libertà (Cap. XIV);
 il sistema delle fonti normative (Cap. XV).

Modalità d'esame

Lezioni frontali, con appendici seminariali per i soli studenti frequentanti interessati.
Gli studenti frequentanti che ne fossero interessati potranno svolgere attività seminariale, volta all’acquisizione di approfondimenti della materia, che consisteranno in partecipazione attiva alle lezioni ed in relazioni orali o scritte, comunque da concordarsi anticipatamente con il docente, anche allo scopo di verificare il corretto apprendimento di concetti e terminologia giuridica. Tali “relazioni-verifiche”, se positivamente valutate, potranno essere considerate e fatte valere in sede d’esame, grazie all’attribuzione di appositi “crediti didattici”, come verrà precisato durante il corso agli studenti che ne manifestassero interesse.