History and Criticism of the Cinema (i) (2004/2005)

Course not running

Course code
4S01234
Name of lecturer
Alberto Scandola
Number of ECTS credits allocated
6
Other available courses
Language of instruction
Italian
Period
1st Semester dal Oct 4, 2004 al Dec 21, 2004.

Lesson timetable

Learning outcomes

il corso si propone di fornire allo studente, oltre a una conoscenza generale della storia del cinema moderno, un metodo d’analisi dell’opera filmica in chiave estetica e linguistica.

Syllabus

Faces: la messa in scena del corpo nel cinema moderno.
Dopo un’introduzione generale alla storia e al linguaggio del cinema, il corso prenderà in esame le diverse modalità con cui il cinema ha rappresentato il corpo, costruendo con l’attore un dialogo fatto di relazioni spazio-temporali affascinanti e feconde: dai modelli preraffaelliti del muto italiano al divismo di Hollywood, dalla messa a nudo neorealista all’estetica postmoderna. Saranno presi in esame, nell’ordine, i seguenti percorsi d’autore: Michelangelo Antonioni, Luchino Visconti, Pier Paolo Pasolini, Marco Ferreri, Ingmar Bergman, John Cassavetes, Andy Wharol, David Cronenberg, Peter Greenaway e Andrzej Zulawski.
Testi di riferimento:
- Appunti delle lezioni
- Roberto Campari, Cinema. Generi, Tecniche, Autori, Mondadori, 2004.
- un testo a scelta tra i seguenti, a seconda degli autori che lo studente desidera approfondire:
a). Alberto Scandola, Marco Ferreri, Il Castoro Cinema, Milano (in corso di stampa).
b). Alessandro Bencivenni, Anna Samueli, Peter Greenaway. Il cinema delle idee, Le Mani, Genova 2001.
c). Richard Dyer, Star, Kaplan, Torino 2004.
Per ciascuno degli autori o degli argomenti trattati nei suddetti testi, gli studenti sono invitati a visionare almeno tre film. Le videocassette saranno disponibili presso il dipartimento di Scienze della Comunicazione.
N.B.: Gli studenti non frequentanti potranno concordare un programma alternativo (e visioni alternative) con il docente oppure sostituire gli appunti con due tra i seguenti testi, utili anche come approfondimento del corso:
Jacques Aumont, Du visage au cinéma, Cahiers du Cinéma, Paris 1995; Francesco Pitassio, Attore-divo, Il Castoro Cinema, Milano 2002; Franco Rella, Ai confini del corpo, Feltrinelli 1999; Patrizia Calefato, Moda e cinema. Macchine del senso, scritture del corpo, Costa e Nolan 1999; Michel Chion, L’audiovisione, Lindau, Torino 1995; Gilles Deleuze, L’immagine movimento, Ubulibri, Milano 1996 (cap.I e II); Mario Perniola, Il sex appeal dell’inorganico, Einaudi 2000.
Rimane però indispensabile la visione di tre tra i film indicati in un elenco che verrà distribuito all’inizio delle lezioni e sarà reperibile anche nella biblioteca del dipartimento. Per qualsiasi informazione o suggerimento, l’indirizzo è alberto.scandola@univr.it
Prerequisiti: conoscenze di carattere generale.

Assessment methods and criteria

colloquio orale.