Bachelor's degree in Education

logo

Overview

The Bachelor's degree in Education aims to offer an articulated framework of knowledge and competencies approached from a number of angles (personal, cultural, social and the like), relevant to professions within the field of education. With this objective in mind the course will make reference to those disciplines considered essential to the development of professionals with a solid foundation, which includes theoretical, epistemological, and methodological principals as well as an operative orientation relevant to issues in education. The course proposes to encourage the acquisition of what is necessary to favour the processes of the development of the person in various social and cultural contexts by means of the elaboration, realisation and assessment of coherent and compatible educational projects, characterized by intentionality and continuity. The role that the undergraduate course aims at is one of a professional operating with people of various ages, by way of creating and completing educational projects that favour processes leading to personal integration and fulfilment as well as facilitating full participation in society. From this perspective the educator needs to operate with reference to interpersonal relations, group dynamics and family dynamics, cultural and social settings, as well as the organisation of services in the field of education. More specifically, the educator: - plans and implements interventions in educational settings as well as accompanies the life long process of learning and cultural integration; - takes initiatives while recognizing and enhancing the value of human and cultural resources present in the various contexts in favour of individuals in a multitude of life situations and conditions; - operates in problematic situations of unease, marginalisation and deviance such as those regarding the disabled, immigrants, senior citizens while knowing to recognize in each individual the resources that can be tapped; - carries out tasks of accompanying, orienting and supporting the education of minors within scholastic settings; - operates in nursery schools and in kindergartens; - works as an expert concerning issues regarding young children and preadolescents by training and giving support to parents.

Course details

Type
Bachelor
Duration
3 years
Category
L-19 - Undergraduate degree in education and training studies
Controlling body
Council for the Degree Course for Professional Educators
Contact person
Paola Dal Toso
Information
Deanship Secretary's Office
Teaching and course administration
Operational unit Humanistic Studies Teaching and Student Services Unit
Site
VERONA
Learning outcomes
Il percorso di studio si articola su due aree di formazione e di apprendimento (Educatore nei servizi per l'infanzia ed educatore nei servizi per comunità), dopo un primo anno in comune, in cui sono presenti alcune discipline ritenute di base. La prima area, (Educatore nei servizi per l'infanzia), mira a far acquisire una serie di conoscenze e di metodologie riguardanti soprattutto il mondo dell'infanzia e della adolescenza; la capacità di formulare e attuare progetti educativi che favoriscano la realizzazione personale, l'integrazione e la partecipazione sociale. In questa prospettiva l'educatore opera in riferimento alle relazioni interpersonali, alle dinamiche di gruppo, ai sistemi familiari, ai contesti ambientali e culturali, all'organizzazione dei servizi in campo educativo; svolge compiti di accompagnamento, orientamento e sostegno educativo ai minori inseriti in contesti scolastici; opera nei nidi e nei servizi per la prima infanzia. La seconda area (Educatore nei servizi di comunità) riguarda in particolare la figura dell'educatore che progetta e realizza interventi educativi e di accompagnamento per l'apprendimento e l'acculturazione lungo l'arco della vita; che agisce riconoscendo e valorizzando le risorse umane e culturali presenti nei differenti contesti a favore di soggetti nelle diverse situazioni e condizioni di vita; che opera nelle aree problematiche del disagio, della marginalità e della devianza, dell'handicap, dell'immigrazione, dell'adultità e della vecchiaia, sapendo riconoscere nei diversi soggetti le risorse attivabili; che, in qualità di esperto delle problematiche relative all'infanzia e alla preadolescenza, svolge azioni di formazione e sostegno nei confronti della genitorialità. In riferimento alle due figure, delineate dalla riforma del piano didattico che si avvia a partire dall'a.a. 2014-2015, la struttura formativa del corso di presenta la seguente scansione: - Al primo anno, in comune fra i due indirizzi, sono previste discipline prevalentemente a carattere teorico e riflessivo, che tendono a potenziare le capacità di analisi e di riflessione sui grandi temi a vario titolo legati alla figura e al lavoro dell'educatore, nonché alla sua figura umana e professionale; - Nel secondo e terzo anno il cammino di formazione si divide nei due indirizzi, diventa più legato all'acquisizione delle metodologie di ricerca e di intervento nei due settori delineati.
Job opportunities
La figura professionale cui si riferisce il corso di laurea corrisponde a quella di un professionista che svolge la propria attività nei riguardi di persone di diversa età, cultura e condizioni di vita, mediante la formulazione e l’attuazione di progetti educativi che favoriscano i processi di integrazione e realizzazione personale e di partecipazione sociale. I due profili, che seguono percorsi di preparazione in parte diversificati, sono quelli di: - Educatore nei servizi per l’infanzia - Educatore nei servizi di comunità. Funzione in un contesto di lavoro: Il laureato in Scienze dell'educazione è un educatore-animatore nelle strutture, sia pubbliche che private, che gestiscono e/o erogano servizi socio-educativi, socio-culturali, socio-assistenziali (residenziali, domiciliari, territoriali) previsti dalla legge 328/2000 (Legge quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali) e riguardanti famiglie, minori, anziani, soggetti diversamente abili, soggetti detenuti nelle carceri, stranieri, minoranze culturali, e servizi culturali, ricreativi e sportivi (centri e circoli di aggregazione giovanile, biblioteche, mediateche, ludoteche, musei ecc.), nonché servizi di educazione ambientale (parchi, eco-musei, agenzie per l'ambiente, ecc.). In particolare: L'Educatore nei servizi per l'infanzia: - opera nei nidi e nelle comunità infantili, nei servizi di sostegno alla genitorialità, nelle strutture prescolastiche, scolastiche ed extrascolastiche (attività di supporto all'istruzione e servizi di orientamento scolastico), nonché nei luoghi aggregativi e nei servizi educativi per l'infanzia e per la preadolescenza; L'Educatore nei servizi di comunità: - opera in strutture ed organismi, pubblici e privati, interessati ai processi di globalizzazione e pluralismo culturale (Unione europea, internazionalizzazione di scuole, imprese, sanità, ecc.); - nelle strutture che gestiscono ed erogano servizi sociali e socio-educativi anche a cittadini immigrati. Competenze associate alla funzione: In entrambe le funzioni professionali le competenze richieste, risultanti dall'insieme di conoscenze, capacità e atteggiamenti, si possono articolare: - in conoscenze teoriche, epistemologiche, metodologiche e pratiche nell'insieme delle scienze pedagogiche, che concorrono a formare una figura di educatore capace di ascolto, di comunicazione, di riflessività, di empatia e a definire una preparazione metodologica adeguata per analizzare e comprendere le realtà educative in cui dovrà operare; - in capacità critica adeguata sia per ideare e sostenere argomentazioni che per risolvere problemi nel proprio campo di studio; - in capacità di raccogliere e di analizzare dati, valutando i vincoli e le risorse presenti nell'ambiente di lavoro; - in capacità di lavoro in riferimento alle relazioni interpersonali, alle dinamiche di gruppo, ai sistemi familiari, ai contesti ambientali e culturali, all'organizzazione dei servizi in campo educativo. - in capacità di riconoscere e valorizzare le risorse umane e culturali presenti nei differenti contesti a favore di soggetti nelle diverse situazioni e condizioni di vita. Sbocchi occupazionali: I profili professionali cui prepara il Corso di laurea in Scienze dell'Educazione riguardano le figure di: a) educatore nei servizi dell'infanzia (Professori di scuola pre-primaria cioè educatore negli asili nido, corso non abilitante ai fini dell'inserimento nella scuola dell'infanzia e nella scuola primaria); b) educatore nei servizi di comunità (Tecnici del reinserimento e dell'integrazione sociale). Tali profili professionali in concreto consentono di ottenere incarichi in qualità di: - educatore e animatore nelle strutture pubbliche, private e di terzo settore, che gestiscono e/o erogano servizi socio-educativi, socio-culturali, socio-assistenziali riguardanti famiglie, minori, anziani, soggetti diversamente abili, soggetti detenuti nelle carceri, stranieri, minoranze culturali, e servizi culturali, ricreativi, intrattenimento e divertimento, sportivi, nonché servizi di educazione ambientale; - educatore nei nidi e nelle comunità infantili, nei servizi di sostegno alla genitorialità, nelle strutture prescolastiche, scolastiche (attività di supporto all'istruzione e servizi di orientamento scolastico) ed extrascolastiche, nonché nei luoghi aggregativi e nei servizi educativi per l'infanzia e per la preadolescenza; - educatore in strutture e organismi pubblici, privati e di terzo settore, interessati ai processi di globalizzazione e pluralismo culturale; operatore nelle strutture che gestiscono ed erogano servizi sociali e socio-educativi anche a cittadini stranieri, come educatori-mediatori interculturali. Inoltre consentono di accedere ai master di primo livello e ai corsi di perfezionamento universitari e alle lauree magistrali, con speciale riferimento a quelle della classe LM-85.Il Le professioni classificate in questa unità forniscono servizi finalizzati a prevenire il disagio di adulti in difficoltà di inserimento sociale e lavorativo, a rimuovere l'emarginazione sociale di bambini e adolescenti, a riabilitare adulti e minori in prigione, in libertà vigilata e fuori dal carcere e a recuperare alla vita attiva adulti scoraggiati o ritirati dal lavoro. Esempi di professioni collegate secondo la classificazione ISTAT: addetto all'infanzia con funzioni educative assistente di atelier creativo per bambini assistente per le comunità infantili educatore professionale sociale esperto assistenza anziani attivi esperto reinserimento ex carcerati mediatore interculturale tecnico per l'assistenza ai giovani disabili tecnico della mediazione sociale.
Reference Department
Human Sciences
Macro area
Humanities
Disciplinary area
Education, Philosophy and Social Work